Occidentali’s karma, molto più di una scimmia che balla

Il brano vincitore del Festival della canzone italiana, dietro l’accattivante melodia, nasconde significati che possono sfuggire ad un primo ascolto

Il cantante carrarese, Francesco Gabbani, quest’anno ha sorpreso tutti trionfando al festival di Sanremo 2017 con il suo singolo “Occidentali’s karma”, la cui vittoria ha destato molto scalpore. L’artista, con la sua canzone, ha voluto inviare un messaggio significativo alle moderne generazioni inserendo nel testo molti riferimenti filosofici.

Nelle prime due frasi della stessa entriamo subito in contatto con William Shakespeare: l’iconico “Essere o non essere” fa riferimento alla corsa della società moderna al materialismo.

Quando canta del fenomeno internet, Francesco suggerisce che a dover essere aiutati oggi nel recupero siano gli ossessionati dai selfie.

E cosa dire del “panta rei” (“tutto scorre”)? Il motto, enunciato dal filosofo pre-socratico greco Eraclito, ci ricorda che nella vita “tutto si muove e nulla sta fermo”.

Il ritornello ci fa entrare in una dimensione mistica, piena di riferimenti al buddismo. Il “Nirvana” rappresenta il punto più alto a cui aspirare dopo aver perso ogni contatto con le passioni e i desideri mortali. “Mantra”, invece, è un’espressione sacra che va ripetuta molte volte durante la meditazione per aiutare il credente a guadagnare la stabilità e la forza mentale perduta. Allo stesso tempo il “karma” è il principio spirituale di causa ed effetto secondo il quale gli intenti e le azioni di un individuo (la causa) influenzano il futuro dell’individuo stesso (l’effetto).

La parte fondamentale della canzone è senza dubbio “la scimmia nuda balla” espressione con la quale fa riferimento alla specie umana considerata la più evoluta versione delle scimmie.

Ultimo, ma non meno importante, Karl Marx che appare nella con la famosa citazione “La religione è l’oppio dei popoli”.

Le accuse di Gabbani sono riferite agli “internettologi” e ai “tuttologi del web” che, ossessionati dal mondo social, tramite selfie e post, danno un’immagine falsata della loro vita.
La canzone dell’artista ferrarese ha incuriosito anche il pubblico dell’Eurovision contest 2017 dove, però, Gabbani ha collezionato solo un sesto posto in una competizione in cui non è mai arrivata una vittoria per il Belpaese. Tuttavia, il cantante si è potuto sicuramente rincuorare dal momento che, fino ad oggi, è stato l’unico italiano a ricevere il premio della sala stampa.

Giosuè Coppola e Francesco De Sio

 

Condividi suShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *